Visita Meknes, storica Città Imperiale nel Regno del Marocco. Meknes, ha una straordinaria diversità geografica, una affascinante medina,

Visita Meknes

Visita Meknes, storica Città Imperiale nel Regno del Marocco. Meknes, ha una straordinaria diversità geografica, una affascinante medina, elencata nel Patrimonio Mondiale UNESCO, imponenti bastioni e magnifici palazzi, moschee e medersa. Un capolavoro di splendore architettonico e un paradiso per tutti coloro che amano la storia.

Storia di Meknes

Storia di Meknes. Fondata nel X secolo dai Maknassa Zenetes, una tribù originaria della regione orientale, vene poi, conquistata dagli Almoravidi e utilizzata come avamposto militare. Sotto la dinastia degli Almohadi e con i Merinidi, nel XII e XIII Secolo, la città, ebbe espansione e sviluppo, a fu nel XVII Secolo, che Meknes, con il Sultano Moulay Ismail, raggiunse una gloria senza precedenti.

L’Ambasciatore Ben Aicha, nel 1699, si recò a Versailles per discutere di un’alleanza politica. Venne sopraffatto dal lusso della corte francese e dalla bellezza della figlia del Re Sole, Anne-Marie de Bourbon. Tornato a Meknes, elogiò la principessa francese a tal punto che, il sultano, la chiese in sposa.

La principessa Anne Marie, temendo la concorrenza delle altre “regine” nella casa reale, rifiutò la sua proposta. Luigi XIV, chiese perdono al sultano per il rifiuto, inviandogli in dono i due magnifici orologi, che ora, dominano maestosamente nel mausoleo dove è sepolto Moulay Ismail.
Per questo motivo, viene soprannominata “Versailles marocchina“.

Artigianato Meknassi

Artigianato Meknassi. Gli artigiani di Meknes, hanno uno stile autentico nell’arte della lavorazione del legno intagliato e dipinto, nella tessitura dei famosi tappeti di hanbel, nei ricami, nel ferro battuto e damascato e nella lavorazione della pelle.

Meknes è l’unico posto in Marocco, dove viene praticato il damasco, una delicata arte che consiste nell’incastrare fili d’oro, d’argento o di rame in oggetti in legno intarsiato. Gli ebanisti, data l’abbondanza e la varietà di alberi nelle foreste della regione (cedro e tuia, tra le altre specie), hanno da sempre avuto abbondanza della materia prima per i loro capolavori.

Il ricamo Meknassi, è un preciso ricamo a punto croce, che eseguono le abilissime artigiane, su lunghe superfici di tessuto.

Malhoun” è una musica tradizionale, suonata in città. Secondo gli storici, questa particolare musica, risale al XII secolo, influenzata nel corso degli anni, dai ritmi della musica andalusa e della canzone popolare.

Coltivazioni a Meknes

Coltivazioni a Meknes. Meknes, è nota come il frutteto del Regno. Con un terreno fertile in cui crescono vigneti e uliveti, la regione di Meknes-Tafilalet, è infatti famosa per la produzione di frutta. Una terra di montagne e sorgenti minerali, di foreste di cedro e querce verdi, sono risorse su cui contare, per considerarsi una destinazione ecoturistica senza paragoni.

A Meknes, si produce un olio d’oliva d’eccellenza, grazie al clima e alla secolare tradizione olivicola. Nel 2006 e nel 2009, l’olio extra vergine d’oliva di Meknes, ricevette riconoscimenti per la produzione di uno dei prodotti più raffinati al Mondo.

Rinomata per il suo olio d’oliva, i suoi vini e per l’allevamento di cavalli e trote, Meknes è ideale per i turisti che cercano qualcosa di diverso nei loro viaggi.

Soggiorna a Meknes! Escursioni per Volubilis ogni giorno.

Meknes, con un clima fresco, luogo ideale anche nei mesi estivi.

Regno del Marocco, destinazione imbattibile!!

Vuoi vivere esperienze indimenticabili durante i tuoi viaggi in Marocco?

Affidati alla nostra esperienza e professionalità, richiedi un preventivo gratuito.

Clicca sul pulsante qui sotto


Citazioni di nomi, date, cenni storici e di luoghi reperiti da, Moroccan National Tourist Office

Aggiungi il tuo commento, sarà sempre molto utile a tutti noi, grazie