Ifrane

Ifrane, la piccola Svizzera in Marocco.

Ifrane ha uno stile europeo notevole, come se fosse un villaggio alpino.
La città offre un clima fresco durante l’estate.
È soprannominata la “Piccola Svizzera” ed è un centro turistico invernale, molto frequentato, con moderne piste da sci.

Ifrane nella storia.

Il primo insediamento permanente della zona risale al XVI secolo, quando uno sharif di nome Sîdî ‘Abd al-Salâm stabilì la sua comunità nella valle del Tizguit.
Nella lingua locale Amazigh, Ifran significa “grotte”.
Il villaggio di Sîdî ‘Abd al-Salâm, chiamato Zaouiat Sidi Abdeslam (o zâwiyah), consisteva inizialmente di abitazioni rupestri, grotte, scavate nella parete calcarea della valle.
Le grotte, sono ancora utilizzate come mangiatoie per gli animali e come depositi.

Negli anni del protettorato francese, proprio in ragione del suo clima alpino, Ifrane, fu progettata seguendo lo stile dei paesi alpini e divenne una “colonia estiva” per le famiglie francesi.

Nella città, fù costruito un palazzo reale per il sultano Muhammad ibn Yûsuf.
I primi edifici pubblici costruiti in città furono una chiesa, un ufficio postale e in seguito, un penitenziario, utilizzato come campo di prigionia per i soldati nemici durante la seconda guerra mondiale.

Oggi Ifrane.

Dopo l’indipendenza le proprietà francesi vennero man mano acquistate da proprietari marocchini.
La città si sviluppò e fu arricchita con la costruzione di una moschea, un mercato comunale e abitazioni di proprietà statale.
Allo stesso tempo la zona di Timdiqîn venne ristrutturata.

Nel 1979 Ifrane divenne il capoluogo amministrativo dell’omonima provincia.
Nel 1995, Re Hassan II, volle istituire una università, la Al Akhawayn University, richiamando interesse verso Ifrane, per il turismo interno non solo per il periodo invernale, ma anche per quello estivo.

le rocce di Azrou -ifrane - marocco

Turismo a Ifrane.

A parte l’architettura europea, così pittoresca in una città marocchina, il vero punto di forza di Ifrane è la sua magnifica natura.
Partecipare ad un’escursione nei suoi dintorni o nella foresta di Ifrane, sarà per voi la scoperta di un vero gioiello naturale, il Parco Nazionale di Ifrane.
Una verde foresta con alti cedri abitata dal macaco barbaresco.

Ifrane - visita Azrou

Visitare Ifrane, con una tranquilla passeggiata, farà arrivare a “Centre-ville“, la parte più moderna della città, dove troverete il teatro, alcuni locali caratteristici, la statua in pietra con il Leone, il parco attorno al lago e la maggior parte delle attrazioni di Ifrane.

Source Vitel, sorgente vitale in italiano, è costituita da una serie di cascate, alcune delle quali all’interno della cosiddetta “Foresta di Ifrane“.
Un’ampia area boschiva che segna il confine Nord della città.

Soggiornando ad Ifrane, potrete decidere di effettuare un’escursione ad Azrou, una deliziosa città, le cui costruzioni sono in stile europeo con tetti di tegole rosse.
Azrou è anche nota per i ciliegi e i meli, per gli allevamenti ittici.
Si possono visitare anche cooperative artigianali che producono calde coperte e dei colorati tappeti.

Regno del Marocco, destinazione imbattibile!!

Vuoi vivere esperienze indimenticabili durante i tuoi viaggi in Marocco?

Contattaci in WhatsApp

Affidati alla nostra esperienza e professionalità, richiedi un preventivo gratuito.

Clicca sul pulsante qui sotto per inviare messaggio

Aggiungi il tuo commento, sarà sempre molto utile a tutti noi, grazie