Casablanca, capitale economica del Regno marocchino, esempio emblematico del Marocco moderno. Storia di Casablanca, Dar el-Baida, in arabo

Visita Casablanca

Visita Casablanca, capitale economica del Regno marocchino, esempio emblematico del Marocco moderno.

Storia di Casablanca

Storia di Casablanca, Dar el-Baida, in arabo, ha inizio nel VI Secolo a.C. I Fenici, vi fondarono una stazione commerciale nel sobborgo Anfa che, nel VII Secolo a.C., con la confederazione di tribù berbere, chiamata “barghawata”, divenne capoluogo regionale.
Nel 1188, la città venne occupata e distrutta dalla dinastia degli Almohadi e verso il 1250 venne presa dal controllo della dinastia dei Merinidi.
La città portuense, nel XV Secolo, divenne un covo di pirati e malviventi. I portoghesi, con un potente attacco, eliminarono il disordine e terrore che regnava nella città.

Decisero quindi, di occupare Anfa, costruendo fortificazioni a protezione della città e la ribatezzarono, con il nome Casa Branca.
Il 1755, dopo un devastante terremoto, segnò l’abbandono dei portoghesi. Il sultano Sidi Mohammed Ben Abdullah, prese possesso del porto e vi costruì nuove fortificazioni. In quel periodo, Casablanca, non visse l’importanza del passato.

Nel XIX secolo, l’Europa iniziava a nutrire interesse verso il Marocco, per un forte bisogno di grano e lana. Per Casablanca, fu l’inizio del commercio di questi prodotti con i paesi europei, facendo ritornare nella città agenti e mercanti.
Furono i mercanti spagnoli che chiamarono il porto Casablanca.

Nei primi anni del 1900, i francesi, ottennero il permesso di costruire un porto artificiale.

Casablanca, rivide splendore ma, lo scontento dei locali, fino all’esplosione di violenze nel 1907, quando degli europei, profanarono un cimitero musulmano. Occasione per i francesi per la colonizzazione dell’area, inviando un contingente militare per sedare le violenze nella città.

Nel 1912, Casablanca, fece parte del protettorato francese, che durò fino al 1956, quando Re Mohammed V, dichiarò l’indipendenza del Marocco.

Casablanca e il turismo.

Casablanca e il turismo, non corrono sullo stesso binario.
I suoi abitanti, sono molto più interessati al grande business internazionale che al turismo.

Pochi sono i siti di interesse turistisco nel porto.

L’attrattiva più forte per i turisti, è senza dubbio la colossale Moschea Hassan II.
Costruzione voluta da Re Hassan II, in occasione del suo sessantesimo compleanno, su un affioramento roccioso della costa atlantica. La costruzione venne in parte finanziata da una sottoscrizione pubblica. Il minareto della moschea misura 210 mt. di altezza, è anche faro sull’Oceano.
La moschea Hassan II è la terza al mondo per dimensioni, può ospitare 25.000 fedeli al suo interno.

Venne progettata dall’architetto francese Michel Pinseau e, dopo sei anni di lavoro di maestri artigiani marocchini, venne ultimata nel 1993.
La spettacolare posizione in cui la Moschea è stata eretta, evoca un versetto del Sacro Corano,secondo il quale, il Trono di Dio, fu costruito sull’acqua.

Il centro cittadino di Casablanca, venne costruito dai francesi, durante il protettorato, con grandiosi edifici coloniali.
Il Generale Louis Hubert Gonzalve Lyautey, diede incarico all’architetto Henri Prost, per ridisegnare Casablanca come centro economico e gioiello delle colonie francesi.
Il Generale, non seppe valutare lo sviluppo che avrebbe avuto la città. Alla fine della seconda guerra mondiale, Casablanca contava oltre 700.000 abitanti.

Per il turismo amante l’arte, esistono a Casablanca, Musei con interessanti esposizioni di arti decorative marocchine.

Shopping a Casablanca

Shopping a Casablanca. Durante la visita a Casablanca, potrete trovare una vasta scelta dei prodotti artigianali di tutto il Marocco, pur non essendo un centro artigianale.

Il Souk Habous è un grazioso punto di commercio costruito dai francesi nel 1930. Una versione “moderna” della tradizionale medina marocchina, con stradine pulite, porticati moreschi, file ordinate di bancarelle e un piccolo parco.

Morocco Mall, è il posto più alla moda in cui fare acquisti. Un grande centro commerciale ad Ain Diab, dove si uniscono negozi di grandi firme internazionali a una “zona souk” con i prodotti artigianali marocchini. Su due piani del centro commerciale, si potrà visitare un grande acquario.

Casablanca, con un moderno Aeroporto Internazionale, è il punto di arrivo di milioni di turisti da tutto il mondo.

Molti Tour in Marocco partono o finiscono da Casablanca.

Ogni giorno puoi effettuare Escursioni da Casablanca verso molteplici destinazioni marocchine.

Regno del Marocco, destinazione imbattibile!!

Vuoi vivere esperienze indimenticabili durante i tuoi viaggi in Marocco?

Affidati alla nostra esperienza e professionalità, richiedi un preventivo gratuito.

Clicca sul pulsante qui sotto


Citazioni di nomi, date, cenni storici e di luoghi reperiti da, Moroccan National Tourist Office

Aggiungi il tuo commento, sarà sempre molto utile a tutti noi, grazie